August 2017
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31
-

Altri Video

Altri articoli

Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE)

 

Oggi è un giorno ambizioso per la democrazia diretta in Europa. Come ogni anno si tiene il cosiddetto ECI day. Si tratta di un evento che fa il punto della situazione sullo stato dell’arte ed i progressi fatti in merito all’unico reale strumento di democrazia diretta previsto a livello europeo, la c.d. ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei). Di cosa si tratta?

 

L’ICE è uno strumento introdotto dal Trattato di Lisbona e sancito dall’art. 11, comma 4, del TUE che stabilisce che: “Cittadini dell'Unione, in numero di almeno un milione, che abbiano la cittadinanza di un numero significativo di Stati membri, possono prendere l'iniziativa d'invitare la Commissione europea, nell'ambito delle sue attribuzioni, a presentare una proposta appropriata su materie in merito alle quali tali cittadini ritengono necessario un atto giuridico dell'Unione ai fini dell'attuazione dei trattati. (Qui trovate il link alla pagine della Commissione: https://goo.gl/3KcwJZ e qui trovate invece una guida all’uso dell’ICE: https://goo.gl/gCfO7W)

 

Questo importante strumento di democrazia diretta purtroppo non è ancora sfruttato appieno in Europa. Ciò accade anche a causa della eccessiva burocratizzazione di certe procedure legate alla sua implementazione, specie riguardo alla raccolta delle firme. Il Parlamento europeo, e il MoVimento 5 stelle in particolare, si è speso molto affinché la Commissione europea si adoperasse per snellire le procedure e rendere più semplice l’impiego di questo strumento per i cittadini europei.

 

A questo proposito, l’anno scorso ho presentato un progetto pilota, che è stato approvato ed è ad oggi in via di sviluppo, intitolato “Nuove tecnologie e strumenti ICT per l’implementazione e la semplificazione dell’ICE”.
Questo progetto è volto alla semplificazione e promozione dell’ICE attraverso l’uso di piattaforme e altri strumenti elettronici compatibili con l’uso di dispositivi mobili.

 

L’impiego di questi strumenti dovrebbe infatti consentire ai cittadini: di ricevere e scambiare informazioni sulle proposte esistenti e nuove, partecipare attivamente alle discussioni, nonché lanciare e/o supportare specifiche iniziative, prevedendo in particolare la possibilità di firmare una iniziativa cittadina. Al contempo, la Commissione sarebbe in grado di interagire efficientemente con i promotori di una iniziativa cittadina, scambiare informazioni con questi ultimi e fornire consulenze tecniche con un notevoli sgravi burocratici ed economici.
Si tratta di un primo passo verso una semplificazione che consentirebbe di rendere finalmente utilizzabile l’unico reale strumento di democrazia diretta in Europa.

 

Vi terrò aggiornati sugli ulteriori sviluppi del progetto pilota. Sono convinta che solo la democrazia diretta può dare una scossa a quest’Europa sempre più ostaggio di burocrati, banche e lobbisti!
In alto i cuori!

 

 

#SiamoDentro

10422415_10201646474962490_6578385483771713022_n
SlideShow

#SonoroSchiaffo

12049642_1647837565495212_1071949823207127747_n
Gallery

Member of the EFDD Goup at the European Parliament